venerdì, 3 Febbraio, 2023
6.8 C
Napoli

4 visite guidate a Napoli: cosa fare nel weekend dal 13 al 15 gennaio 2023

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Sempre tante visite guidate a Napoli e in tutta la Campania con eventi sempre interessanti, perlopiù all’aperto, per scoprire, con degli esperti, i luoghi più belli della nostra terra

 

Anche per questo weekend dal 13 al 15 gennaio 2023 ci saranno delle belle visite guidate nei luoghi più belli di Napoli e della Campania, con passeggiate guidate che ci faranno conoscere i posti più particolari e straordinari della città e dei suoi magnifici dintorni. Gli eventi sono proposti da associazioni che lavorano da anni sul territorio e che utilizzano brave guide e storici dell’arte per accompagnarci nei posti più belli della nostra terra.

Chiedete sempre informazioni sulle misure specifiche che verranno applicate per rispettare le normative per l’emergenza e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro proposto. Buon fine settimana a tutti

Sabato 14 e domenica 15 gennaio – Visite gratuite alle Terme romane di via Terracina

© Napoli da Vivere

Per due giorni nel weekend si terranno delle visite guidate straordinarie e gratuite al complesso archeologico delle terme Romane di Via Terracina. Un complesso molto importante alimentato dall’acqua del Serino e che arrivava fino alla Piscina Mirabilis di Bacoli ed allo stesso tempo serviva anche le grandi terme di Agnano. Le terme di via Terracina e quelle di Agnano erano collegate da una strada romana ritrovata nella odierna Mostra d’Oltremare. Le Terme di via Terracina sono un complesso posto all’interno della Facoltà d’Ingegneria di Via Claudio, nei pressi del cimitero di Fuorigrotta, raggiungibile facilmente anche con i mezzi pubblici. Le visite sono gratuite e si tengono sia sabato che domenica ed è obbligatoria la prenotazione

L’evento è curato dal GAN Gruppo Archeologico Napoletano cui si potranno chiedere tutte le informazioni

  • Appuntamento: sabato 14 e domenica 15 gennaio di visita ore 10.00 – 11.00 – 12.00.
  • Contributo: l’accesso è gratuito ma è obbligatoria la prenotazione sul sito ufficiale
  • Organizzazione: GAN Gruppo Archeologico Napoletano – previste misure di sicurezza e numero limitato di partecipanti
  • Maggiori Informazioni e prenotazioni:   Visite guidate gratuite alle Terme Romane

Sabato 14 gennaio – Nel “pantheon” degli ultimi Angioini: la Chiesa di San Giovanni a Carbonara

Terminati i restauri si potrà ammirare in tutto il suo splendore la Chiesa di San Giovanni a Carbonara, che fu edificata con l’annesso convento nel 1343 e completata nel 1418 per volontà di re Ladislao, figlio di Carlo III d’Angiò, divenendo il “pantheon” degli ultimi Angioini.  Inquadrata successivamente dallo scenografico scalone di Ferdinando Sanfelice, la Chiesa custodisce, tra le altre straordinarie opere, l’imponente Mausoleo di Ladislao di Durazzo, le Storie della Vita della Vergine, affrescate da Leonardo di Besozzo, noto per il suo originalissimo stile tardo-gotico, una Crocifissione di Giorgio Vasari.

  • Appuntamento: – ore 10,30 ingresso Chiesa via Carbonara 4 – inizio ore 10,45, termine ore 12,30-12,45 circa
  • Contributo: 12 euro a persona + 2  donazione manutenzione alla Chiesa)
  • OrganizzazioneMegaride Art– Prenotazione obbligatoria 348 114 9647 gradita via mail info@megarideart.com   
  • Maggiori Informazioni: Pagina ufficiale Megaride Art 

Sabato 14 gennaio – Santa Maria della Fede, il cimitero nascosto: visita e reading

Si deve al console britannico Sir Henry Lushington e alla comunità inglese di Napoli l’idea di acquistare un’area dove realizzare un sepolcreto presso cui accogliere le spoglie degli stranieri di fede protestante residenti in città. In questo singolare giardino funerario, posto a ridosso del convento e della Chiesa di Santa Maria della Fede, oggi sottratto al precedente degrado e divenuto un parco pubblico punteggiato da piante provenienti da tutto il mondo, tra il 1826 e il 1893 trovarono dimora numerosi monumenti funerari esempio della più raffinata e maestosa scultura cimiteriale ottocentesca. Di quegli illustri mausolei ne sopravvivono oggi solo nove, eppure tra essi ancora riecheggiano i nomi e le storie di personalità che hanno incrociato i loro destini con quelli di Napoli. Dal banchiere svizzero Oscar Meuricoffre, alle dinastie industriali dei Freitag e dei Vonwiller, dal pittore olandese van Pitloo, al botanico Dehnhardt, dalla scrittrice inglese Elizabeth Craven alla scozzese Mary Sommerville, matematico e astronomo scozzese, di cui lo scorso 29 novembre ricorreva il 150mo anniversario dalla morte, avvenuta a Napoli nel 1872. Per l’occasione, sarà nostra ospite Mena Bianco, traduttrice di un volumetto, Il Ruggito della montagna, edito da Langella, con foto di Sergio Siano, che raccoglie le memorie di un’eccezionale eruzione del Vesuvio cui aveva assistito colei che fu definita Queen of Nineteenth Century Science.

La visita è curata da Locus Iste a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento

  • Appuntamento: Sabato 14 gennaio  Piazza Santa Maria della Fede ore 10.15. Durata: 2h circa
  • Contributo: 10 euro
  • OrganizzazioneLocus Iste – Prenotazione obbligatoria e informazioni   347 2374210 o invia un WhatsApp  o mail a locusisteinfo@gmail.com, indicando sempre il numero dei partecipanti e un recapito telefonico
  • Maggiori Informazioni:  Pagina Ufficiale Locus Iste

Sabato 14 e domenica 15 gennaio – Il Miglio Sacro alla Sanità

© Napoli da Vivere

Una straordinaria passeggiata che si chiama Il Miglio Sacro che ci porterà alla scoperta di luoghi bellissimi che si trovano nel giro di un miglio a partire dalle Catacombe di San Gennaro. Percorrere il Miglio Sacro significa andare alla scoperta delle bellezze del Rione Sanità, quel rione di Napoli dove hanno vissuto popoli diversi e dove un tempo passavano in carrozza papi, re e cardinali. Una visita guidata ed un percorso speciale che ci porterà in ben sei luoghi diversi e straordinari che ci faranno scoprire un altro e bellissimo volto nascosto della città. Si parte alle 9:00 dall’ingresso delle Catacombe di San Gennaro, le grandi Catacombe di Napoli in Via Capodimonte 13 vicino alla Basilica del Buon Consiglio. La passeggiata termina nei pressi di Piazza Cavour dopo aver visitato ben sei straordinari luoghi di Napoli. Il tour dura circa 3 ore e 30 minuti.

Ecco le tappeCatacombe di San Gennaro,, Basilica di San Gennaro extra moenia, Basilica di Santa Maria della Sanità, Cripta delle Catacombe di San Gaudioso (esterno), Basilica di San Severo fuori le mura e Cappella dei Bianchi con visita esclusiva all’opera “Il figlio velato” di Jago, Palazzo Sanfelice e dello Spagnuolo. Porta San Gennaro, con il dipinto di Mattia Preti da poco restaurato. Il tour termina nei pressi di P.zza Cavour

  • Appuntamento: L’appuntamento è alle ore 9:00 presso la biglietteria delle catacombe di San Gennaro in Via Capodimonte 13, accanto alla basilica del Buon Consiglio.
  • Contributo: € 17 intero /€ 10 per under 18 /€ 14 over 65 /gratis fino a 6 anni..
  • Organizzazione: Catacombe di Napoli – Le visite guidate saranno effettuate nel rispetto delle misure di prevenzione previste dall’emergenza – Obbligatoria la prenotazione: 081 744 3714     
  • Maggiori Informazioni Il Miglio Sacro alla Sanità

© Napoli da Vivere 2023 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Fonte: https://www.napolidavivere.it/2023/01/12/4-visite-guidate-a-napoli-cosa-fare-nel-weekend-dal-13-al-15-gennaio-2023/

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?