mercoledì, 13 Marzo, 2024
12.7 C
Napoli

4 visite guidate a Napoli: cosa fare nel weekend dal 22 al 25 febbraio 2024

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Sempre tante visite guidate a Napoli e in tutta la Campania con eventi sempre interessanti, per scoprire, assieme ad esperti e guide, i luoghi più belli della nostra terra 

 

Include contenuto sponsorizzato #adv

Anche per questo weekend dal 22 al 25 febbraio 2024,  ci saranno delle belle visite guidate nei luoghi più belli di Napoli e della Campania, con passeggiate guidate che ci faranno conoscere i posti più particolari e straordinari della città e dei suoi magnifici dintorni. Gli eventi sono proposti da associazioni che lavorano da anni sul territorio e che utilizzano brave guide e storici dell’arte per accompagnarci nei posti più belli della nostra terra. Chiedete sempre informazioni sulle misure specifiche che verranno applicate per rispettare le normative per l’emergenza e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro proposto. Buon fine settimana a tutti

Tutti i giorni – Visite guidate e “L’Inferno di Dante” nel Decumano Sommerso nel centro di Napoli

Ph Marcello Erardi

Contenuto sponsorizzato #adv

Un’oasi sotterranea di storia e cultura nel centro storico di Napoli. Il percorso sotterraneo della Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta, oggi LAPIS Museum, sorge a due passi da Via dei Tribunali, ed è oggi una tappa imprescindibile per i visitatori e i turisti durante tutto l’anno. Le visite tradizionali continuano ad alternarsi a eventi speciali, come L’Inferno di Dante nel Decumano Sommerso che sabato 24 febbraio 2024 dalle ore 19.00 animerà il sottosuolo con i versi del poeta e i personaggi della Divina Commedia. Un viaggio millenario profondo 35 metri e lungo 2000 anni: dalle vestigia della Neapolis antica fino alla drammatica resistenza di Napoli ai bombardamenti del XX secolo. Un caleidoscopio di ambienti si snoda attraverso cavità, che svelano la geologia del territorio, e cisterne greco-romane, che raccontano l’ingegneria dell’acquedotto romano, nel tratto ribattezzato Museo dell’Acqua. Installazioni e proiezioni immersive, nella Sala dei racconti e la Sala dei bombardamenti, arricchiscono l’esperienza di visita, resa ancora più suggestiva da giochi di luce, acqua e ruscellamenti che restituiscono l’immagine di come dovevano apparire in origine questi ambienti millenari. L’incanto della Sala della Luna, con il suo plenilunio infinito, rievoca la fondazione pagana del Complesso sovrastante, mentre il Decumano Sommerso riporta alla memoria la Seconda Guerra Mondiale, quando questi luoghi furono utilizzati come ricovero antiaereo. I turni di visita tradizionale dal lunedì al venerdì sono sei: 10.30 – 12.30 – 13.30 – 15.30 – 16.30 – 18.30, cinque nel fine settimana 10.30 – 12.30 – 14.30 – 16.30 – 18.30, durante i quali è possibile esplorare quella “Napoli di sotto” che, insieme alla Napoli di sopra, ha consentito agli antichi e ai napoletani di vivere, costruire e sopravvivere al tempo e agli eventi. Per prenotare basta chiamare il numero 08119230565 tutti i giorni dalle 10.00 alle 14.00, ma sempre attivo con il servizio di messaggi WhatsApp, oppure basta inviare una mail a info@lapismuseum.com indicando il proprio nome, numero di persone, giorno e orario desiderati. E per chi desidera acquistare direttamente il proprio biglietto può farlo direttamente sul sito ufficiale 

Le visite sono a cura di Lapis Museum a cui si potranno chiedere tutte le informazioni.

  • Appuntamento: tutti i giorni – aperto dalle 10.00 alle 20.00, visite guidate 10.30 – 12.30 – 13.30 – 15.30 – 16.30 – 18.30. Nel fine settimana 10.30 – 12.30 – 14,30 -16.30 – 18.30. Per il weekend, festivi e ponti è raccomandata la prenotazione.
  • Contributo: Visita normale con Ticket intero 10 euro x visita accompagnata in gruppo. Possibili sconti famiglia, gruppi e altre riduzioni.
  • OrganizzazioneLapis Museum Prenotazione consigliata – Consigliate scarpe comode e un coprispalle per le cavità – info e prenotazioni +39 081 192 30 565– dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 14.00 (servizio WhatsApp sul numero sempre attivo) prenotazioni anche via mail indicando nome, il numero di persone, il giorno e l’orario di preferenza.info@lapismuseum.com Lapis Museum sito ufficiale    
  • Maggiori Informazioni:  Museo dell’Acqua e Decumano sotterraneo

Sabato 24 febbraio – Il Complesso monumentale di San Pietro Martire

Visita in esclusiva alla Chiesa di San Pietro martire ed alle preziose opere d’arte contenute. La fondazione della chiesa fu voluta dal Carlo II d’Angiò che donò il sito in prossimità del mare ai frati domenicani richiedendo l’edificazione di una chiesa in onore di “San Pietro Martire da Verona”. Il complesso, attuale sede della Facoltà di Lettere e Filosofia, comprende il monastero con il grande chiostro mentre la chiesa omonima è affidata anche oggi ai Domenicani. La trecentesca Chiesa Angioina di San Pietro Martire è una delle più antiche e affascinanti della città. Una bella occasione per conoscere un vero capolavoro

L’evento è a cura di Arte per Amore a cui si potranno chiedere tutte le informazioni.

  • Appuntamento: – ore 10,00 luogo comunicato in fase di prenotazione – termine ore 12,00 –  circa
  • Contributo: comunicato in fase di prenotazione
  • OrganizzazioneArte per Amore – Prenotazione obbligatoria inviando una mail a: comunicazioni@arteperamore.it oppure un watshapp al numero 339 8665413, indicando il nominativo della persona ed un recapito telefonico
  • Maggiori Informazioni:  Pagina ufficiale Arte per Amore

Domenica 25 febbraio –  Passeggiata panoramica nella Vigna di San Martino

© Napoli da Vivere

Eco-escursione alla Vigna di San Martino, Centro per la Cultura Ecologica. Ai piedi della Certosa vi è il secondo Vigneto Urbano più grande d’Europa, una bellissima passeggiata con panorama su tutta la città di Napoli, un’oasi verde da percorrere a passo lento per rivivere la quiete dei Certosini. All’interno, da circa 10 anni, l’ A.P.S. “Piedi per la terra” ha costituito il Centro per la Cultura Ecologica, un nuovo punto di vista per passare alla consapevolezza di sentirsi parte della Natura e del Pianeta. Al termine della passeggiata sarà offerto un aperitivo di benvenuto e ospitalità. Per i bambini fino a 9 anni consigliamo un merenda da consumare durante l’aperitivo. L’escursione facile per una Lunghezza di circa 2,5 km e dura circa 3 ore. Consigliate scarpe da trekking o da ginnastica con suola scolpita. Evento indicato per le famiglie. La passeggiata ha inizio e fine a corso Vittorio Emanuele 340.

La visita è curata dall’Associazione Trentaremi cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

  • Appuntamento: corso Vittorio Emanuele 340, Napoli – ore 10.30 (partenza ore 10.45)
  • Contributo: adulti 20€ – 10-17 anni 10€ – minori di 9 anni gratis
  • OrganizzazioneAssociazione Trentaremi – obbligatoria la prenotazione sul sito ufficiale
  • Maggiori Informazioni e prenotazione obbligatoria dall’Associazione Trentaremi

Aperta tutti i giorni – La Chiesa di Santa Luciella ai librai quella del teschio con le orecchie 

Santa Luciella è una piccola chiesa nel cuore del centro antico di Napoli, situata nel vicolo di Santa Luciella che collega San Biagio dei Librai a San Gregorio Armeno. La chiesa fu fondata poco prima del 1327 da Bartolomeo di Capua, giureconsulto e consigliere politico di Carlo II d’Angiò e di Roberto I nonché committente di alcuni importanti portali gotici per S. Lorenzo Maggiore e S. Domenico Maggiore e fondatore nel 1314 della chiesa di San Maria di Montevergine. Presa poi in custodia dai pipernieri, antichi artisti che scolpivano le pietre dure con scalpello e martello, e temendo che le schegge, schizzando dalla pietra, potessero conficcarsi negli occhi, iniziarono a venerare Santa Lucia, la protettrice della vista, decidendo, dunque, di dedicarle questo luogo. Nel 18°sec fu oggetto di un sostanziale rimaneggiamento e nel 1748 divenne sede dell’Arciconfraternita dell’Immacolata Concezione SS. Gioacchino e Carlo Borromeo. Nei sotterranei della Chiesa é conservato il famoso teschio con le orecchie, simbolo del culto delle anime del purgatorio a Napoli. Santa Luciella, abbandonata da più di 30 anni, è stata riaperta grazie alla tenacia ed al lavoro dell’Associazione Respiriamo Arte nel 2019.

La visita è a cura dell’Associazione Respiriamo Arte a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

  • Appuntamento: – La chiesa è visitabile tutti i giorni dalle 10:30 alle 18:00 in vico Santa Luciella 5 Napoli (strada che collega San Biagio dei Librai a San Gregorio Armeno.)
  • Contributo: visita accompagnata 6 euro
  • OrganizzazioneAssociazione Respiriamo Arte – Info respiriamoarte@gmail.com / 3314209045
  • Maggiori InformazioniPagina ufficiale 

© Napoli da Vivere 2024 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Fonte: https://www.napolidavivere.it/2024/02/21/4-visite-guidate-a-napoli-cosa-fare-nel-weekend-dal-22-al-25-febbraio-2024/

spot_img
spot_img

Cosa fare in città

Archivi