giovedì, 6 Giugno, 2024
27.8 C
Napoli

Castellammare, la giovane candidata del Pd Marcella Somma: “Noi ragazzi e Vicinanza, la discontinuità con chi è sceso a patto con i clan”

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Candidata per la prima volta a 23 anni, Marcella Somma ha accettato un solo consiglio. “Fare di testa mia, magari anche commettendo errori, ma senza perdere la libertà”, confessa senza pensarci troppo. Del resto alla sua prima esperienza in campagna elettorale in competizione con altri 580 candidati al consiglio comunale di Castellammare di Stabia arriva dopo “quasi sei anni di impegno politico e certamente non sono sola”.

Segretaria dei Giovani dem della sua città, stenta a parlare al singolare. Per la giovane in lista nel Pd, che sostiene il giornalista Gigi Vicinanza candidato a sindaco per il centrosinistra, esiste solo il plurale, “con me in questa esperienza c’è un gruppo. Noi siamo la discontinuità con una classe politica che troppe volte è scesa a patto con i clan”.

Una dichiarazione impegnativa con Castellammare che torna al dopo due anni e mezzo di commissariamento per lo scioglimento dovuto alle infiltrazioni camorristiche nel Comune, non pensa?

“La mia prima tessera del Pd l’ho presa nel 2019. E da allora seguo le battaglie che fa il mio partito contro la camorra che è il cancro della nostra città. Deve essere un impegno costante, quotidiano. Dobbiamo fare sempre di più. Noi giovani Dem rappresentiamo la discontinuità, come il capolista Sandro Ruotolo che in consiglio comunale e’ una garanzia e il candidato a sindaco Gigi Vicinanza. Due uomini liberi, da sempre dalla parte giusta con una biografia personale e professionale che parla da sola. Ebbene se con il voto riusciremo ad eleggere tutti rappresentanti con questo profilo potremmo dire che siamo sulla strada giusta. Avremo raggiunto il risultato e ci saremo lasciati alle spalle il malgoverno del centrodestra dell’ex sindaco Gaetano Cimmino”.

Si è candidata per questo?

“Come gruppo di giovani abbiamo deciso di non volere delegare ad altri i nostri sogni e le nostre idee. Ne abbiamo tante e vogliamo portarle avanti da protagonisti. La scelta è caduta su di me che sono la segretaria, ma avremmo potuto scegliere chiunque di noi. In consiglio ci saremo tutti”.

A pochi giorni dal voto che esperienza è stata quella della sua prima campagna elettorale, delusa da qualcosa?

“Mi aspettavo toni meno aspri, da parte di tutti. Un confronto che facesse emergere maggiormente i programmi e le proposte”

A proposito di proposte cosa chiede a Vicinanza in cambio del suo sostegno?

“Di ascoltarci come sta accadendo in questo periodo. Di continuare a farlo anche quando sarà sindaco. E’ stato scelto in quanto uomo libero, mi aspetto lo resti dopo. Solo questo. In termini concreti la sua amministrazione dovrà porsi il tema di creare spazi fisici per i ragazzi in ogni quartiere. Non ce ne sono. Luoghi dove incontrarsi, studiare o potere fare sport. Anche semplicemente trascorrere il tempo in compagnia”.

Da giovane donna candidata sente di dovere superare più ostacoli dei suoi competitori?

“Nella mia generazione non indichiamo le persone in base al sesso. Se però parliamo in generale il problema c’è. Come donna devo dimostrare di più per legittimarmi, in termini di competenze e impegno superiamo più ostacoli”.

Un’indagine portata avanti da un’associazione giovanile dice che il 75% dei ragazzi finiti gli studi pensa di andare via da Castellammare, cosa vorrebbe dire ad ognuno di loro?

“Non si tratta di convincerli a restare o andare. Vorrei che fosse sempre una scelta. Invece conosco molti ragazzi che sono obbligati ad andarsene, a lasciare i propri affetti. Mi piacerebbe che la politica creasse le condizioni in termini di politiche occupazionali e qualità della vita in modo che ciascuno possa liberamente decidere. Ovviamente questo è un tema che riguarda l’intero Mezzogiorno. Il nuovo sindaco non avrà una bacchetta magica, ma con Vicinanza al Comune i giovani troveranno la porta sempre aperta. E insieme abbiamo volontà e competenze per migliorare le condizioni di chi vive qui, in centro come nelle periferie”.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2024/06/04/news/castellammare_la_giovane_candidata_del_pd_marcella_somma_noi_ragazzi_e_vicinanza_la_discontinuita_con_chi_e_sceso_a_patt-423165924/?rss

spot_img
spot_img

Cosa fare in città

Archivi