venerdì, 7 Giugno, 2024
25.9 C
Napoli

Christian Greco: “Mann e Capodimonte, Napoli apripista dei musei in Europa”

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Un direttore al quale affidare non uno, ma cento, mille musei. Christian Greco – che ha citato molte volte il suo lavoro in parallelo con il Mann di Napoli – ha tenuto ieri, molto applaudito, la conferenza “Il Museo Egizio di Torino e le sfide del futuro. Ricerca, inclusione e transizione digitale” alla Fondazione De Felice di Palazzo Donn’Anna, per il ciclo “Narrare il patrimonio museale” portata avanti con successo dalla Fondazione presieduta da Marina Colonna, con il coordinamento di Roberto Fedele.

Il museo più antico del mondo in materia di Egitto e le sue sfide, come gli scavi, l’apertura e il coinvolgimento di un pubblico compartecipante e più ampio possibile. Un museo, insomma, “agenzia”, aperto anche alle collaborazioni con studiosi di tutto il mondo, con in programma per le sue celebrazioni la sezione dedicata alla scrittura, all’archeologia immersiva e il Giardino egizio. Gli incontri del ciclo sono sul canale You Tube della Fondazione.

Professore Greco, qual è la situazione dei musei a Napoli?

«Ho la fortuna e l’onore di sedere nel consiglio di amministrazione del Mann e mi sembra che Napoli stia vivendo un periodo di fioritura museale e culturale che le conferisce un ruolo ben preciso tra le città d’Italia. Non penso soltanto al valore del Mann, ma anche a Capodimonte e a quanto si sta facendo a Palazzo Reale, o con il recupero del complesso dei Girolamini con la sua riqualificazione concreta».

Foto Ansa
spot_img
spot_img

Cosa fare in città

Archivi