sabato, 30 Marzo, 2024
18.4 C
Napoli

Panetti di hashish con le figurine: “Eccoti Ronaldo e Buffon”, maxi sequestro a Padova

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

PADOVA – Ce l’ho, ce l’ho, mi manca. Ma stavolta alle figurine era affibbiato un calciatore come Ronaldo o Buffon. Pusher, insomma, appassionato del campionato di calcio, anche se di campioni sul viale del tramonto. E’ questa una delle singolarità che si sono trovati davanti gli uomini della Mobile di Padova. Quasi tre chili di droga, tra hashish, marijuana ed eroina, sono stati sequestrati nel corso dei controlli sul territorio che hanno portato all’arresto di sette persone. E alla scoperta delle “figurine stupefacenti”.

Pacchetto con sorpresa

Del resto venerdì a Napoli tra le figurine dei calciatori acquistate online e recapitate in un pacco, un acquirente ha trovato anche due bustine di eroina purissima. Protagonista della vicenda un 43enne di Pompei, professionista e incensurato, che insospettito da quelle due buste di cellophane sigillate contenenti polvere bianca è andato dai carabinieri. I militari hanno analizzato la sostanza all’interno con un narcotest scoprendo che era cocaina pura del valore di diverse migliaia di euro. La droga è stata sequestrata e sono partite le indagini per risalire al negoziante. Evidentemente, come i pusher di Padova, anche in Campania le “figu” servono a spacciare.

Gli spacciatori in manette

A Padova un 38enne italiano di Albignasego e due tunisini irregolari di 41 e 30 anni sono stati portati direttamente in carcere, un 59enne italiano di Fanzolo di Vedelago è stato sottoposto agli arresti domiciliari, mentre altri tre pusher, un 25enne tunisino irregolare e due nigeriani di 26 e 29 anni, anche loro arrestati in flagranza, sono condannati per direttissima.

La fuga nel giardino

Il più rocambolesco degli arresti quello del 30enne pusher tunisino che, nel tentativo di sfuggire agli agenti e non farsi trovare con addosso l’etto di eroina poi sequestratogli assieme a 830 euro, ha tentato di scavalcare una cancellata di via Baruzzi e di introdursi in una proprietà privata, finendo per strapparsi i pantaloni e procurarsi una piccola ferita all’interno della coscia, fatta medicare sul posto dagli stessi agenti che lo inseguivano.

Fonte: https://www.repubblica.it/cronaca/2024/03/30/news/droga_figurine_sequestro_padova_napoli-422399637/?rss

spot_img
spot_img

Cosa fare in città

Archivi