venerdì, 3 Maggio, 2024
16.5 C
Napoli

Posizionata presso lo stadio Maradona la nuova targa dedicata a Carlo Iuliano

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

A dieci anni dalla scomparsa, nel mondo del giornalismo è ancora vivo il ricordo di Carlo Iuliano, storico addetto stampa del Calcio Napoli dei primi due scudetti e redattore dell’Agenzia Ansa, al cui nome è intitolata la tribuna stampa dello stadio ‘Maradona’.

La targa che lo ricorda all’ingresso dello spazio riservato ai giornalisti all’interno dell’impianto sportivo con il passare degli anni si era irrimediabilmente deteriorata e oggi ne è stata apposta una nuova, in tempo utile per la festa scudetto, in programma in occasione dell’ultima partita di campionato Napoli-Sampdoria.

Per ricordare Carlo Iuliano, il primo giornalista a creare la figura di addetto stampa di una società di calcio, nella tribuna dello stadio si è tenuta una cerimonia alla quale hanno partecipato l’assessore allo Sport, Emanuela Ferrante,  il Consigliere di Città Metropolitana Sergio Colella, e il presidente dell’Ussi Campania, Mario Zaccaria, alla presenza di Anna e Raffaella Iuliano, rispettivamente moglie e figlia del giornalista scomparso.

Il Comune di Napoli -ha detto l’assessore Ferranteha sentito il bisogno di restituire nuova vita alla targa che ricorda a tutti i colleghi che seguono le partite di calcio la figura di Carlo Iuliano, giornalista indimenticato e ancora oggi, a tanti anni dalla scomparsa, rimasto nella mente e nel cuore di chi lo ha conosciuto”.

Carlo Iuliano -ha osservato Mario Zaccariaoltre ad essere stato un precursore nel ruolo di addetto stampa del Calcio Napoli, era un giornalista di grande esperienza e di formidabile bravura in tutti i settori dell’informazione, come dimostra il suo percorso all’Ansa di Napoli, redazione nella quale ha fatto da maestro a intere generazioni di cronisti’‘.

Raffaella Iuliano ha colto l’occasione per sottolineare che il ricordo del padre, nonostante siano passati dieci anni dalla scomparsa, non si affievolisce e il suo esempio di correttezza, di professionalità e di competenza continua a essere un punto di riferimento per tutti i giornalisti. ”Ora -ha concluso- sarà vicino al suo grande amico Diego Maradona e saranno entrambi soddisfatti per i successi del loro Napoli’‘.

Fonte: https://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/48202

spot_img
spot_img

Cosa fare in città

Archivi