venerdì, 3 Maggio, 2024
14.5 C
Napoli

Napoli scudetto, prefetto: “Morte ragazzo non legata a festa”

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

L’episodio del 26enne ferito a colpi d’arma da fuoco e morto nella notte all’ospedale Cardarelli è ”assolutamente slegato, non connesso ai festeggiamenti” per lo scudetto del Napoli. Ad affermarlo il prefetto di Napoli Claudio Palomba ai microfoni di SkyTg24.

Quanto al numero dei feriti, Palomba smentisce il bilancio fornito dalla Asl Napoli 1 Centro. Duecento feriti? ”Assolutamente no, non siamo su quella cifra. Solo in alcuni casi i feriti sono dovuti all’utilizzo di fuochi d’artificio ma per il resto non ci sono stati grandi episodi”.

”Mi preme sottolineare il senso di responsabilità dei napoletani. Ieri c’era un divieto di circolazione ed è stato largamente osservato. La macchina dell’organizzazione ha funzionato”, ha poi aggiunto.

Sindaco Manfredi: “Vittima legata a clan camorristico, non c’entra nulla con festa”

“La vittima è un pluripregiudicato, legato a un clan camorristico. Evidentemente è stato un agguato e hanno utilizza l’occasione della confusione della festa per un regolamento di conti. E’ una cosa dolorosa ma che non c’entra nulla con la festa e non ha coinvolto nessuno che non fosse nel gruppo della vittima”. A dirlo il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi incontrando i giornalisti all’indomani della festa scudetto.

Fonte: https://www.adnkronos.com/napoli-scudetto-prefetto-morte-ragazzo-non-legata-a-festa_6ra8bvwZ3lVniUUyrArdkF

spot_img
spot_img

Cosa fare in città

Archivi